Maratonina Mestre 2019: donato il ricavato ad Avapo ed Emergency

Spread the love

Due assegni da 3.000 euro ciascuno, ovvero il ricavato della X^ edizione della Maratonina di Mestre, disputatasi l’8 settembre scorso: uno per l’Avapo e l’altro per Emergency.

    A consegnarli ufficialmente questa mattina, al Municipio di Mestre, alle due associazioni, gli organizzatori della corsa: per il Comune di Venezia, l’assessore al Turismo, Paola Mar, e la consigliera Deborah Onisto, per la Municipalità di Mestre Carpenedo, il presidente, Vincenzo Conte, il consigliere delegato alla Sport, Luciano Zennaro, unitamente agli sponsor che sostengono l’evento.

    “Credo fosse doveroso – ha sottolineato l’assessore Mar – comunicare alla città il risultato finale del lavoro compiuto da tante persone per organizzare la manifestazione. A loro va il nostro grazie per l’impegno e la professionalità con cui questo evento, che abbina al fatto sportivo, la socialità e la solidarietà viene ogni volta realizzato.”

    “Un evento – ha spiegato il presidente Conte – a cui la Municipalità tiene molto, visto che lo ha fatto nascere e soprattutto, anno dopo anno, lo ha fatto crescere. Spero che anche in futuro questo appuntamento oramai tradizionale rimanga nel calendario cittadino.”        

    L’incontro è stato anche l’occasione per preannunciare alcune grosse novità che riguarderanno l’edizione del 2020, come l’arrivo di nuovi importanti sponsor e la possibilità di far passare il tragitto della gara all’interno degli spazi dell’M9.
    
    “Con l’auspicio – ha rilevato il consigliere Zennaro – che il tempo, dopo la giornata da tregenda dello scorso anno, sia più clemente, e che quindi ai 1.400 coraggiosi partecipanti di settembre se ne aggiungono molti altri.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi